Video Atletica Leggera

Loading...

lunedì 21 gennaio 2013

Pietro Pastorini - progetto marcia

Qui di seguito alcuni "pensieri" di Pietro Pastorini sulla specialità di Marcia, raccolti in una lettera inviata alla Federazione Italiana di Atletica Leggera lo scorso dicembre





SPETT.LE  FEDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA
Certamente non è il momento migliore per  la specialità della marcia, cause varie hanno determinato un vistoso calo di partecipazione  con, di conseguenza, una notevole diminuzione di risultati tecnici. La situazione in generale ci ha indotto a pensare come poter proporre un progetto alla Nostra Federazione, da valutare, da discutere e da confrontare con altre eventuali proposte.
Questo PROGETTO vuole essere una PROPOSTA.
Una cose è certa, se non si semina non si raccoglie!
Per questa ragione si è preso in considerazione la promozione con il settore Giovanile che dovrebbe essere dagli Esordiente ai Cadetti.
Per passare poi alla attività Regionale e quindi al Nazionale con il Campionato Italiano di Società di Marcia che, in ultima sintesi, raccoglierà in una unica Classifica tutta l’attività svolta nel corso della stagione agonistica.
Il CdS dovrebbe dare interesse alle società che vedrebbero premiata la loro partecipazione con un parziale rimborso spese determinato dal monte premi finale. Interessare le società vuol dire dare la possibilità alle stesse di reclutare giovani, e non, da avviare alla pratica della specialità.
Alcuni dettagli tecnici sono molto importanti, come proporre ad ogni Comitato Regionale di organizzare un Trofeo Regionale di marcia es.: Trofeo Toscana, Trofeo Lazio, Trofeo Frigerio in Lombardia, Coppa Piemonte. In questo modo si potrà fare una finale Nazionale ( vedi Grosseto) e dare stimoli ai giovani atleti.
 Così come è importante la misurazione del percorso. E’ necessario anche assemblare le gare   per rendere numerosa la partecipazione. Esempio: come ormai si fa in tutta Europa ( vedi calendari Internazionali ) fare ad inizio stagione i campionati  Nazionali Individuali e di Società  in una sola giornata : 50 km. – 20 km. Maschile – 20 km Femminile – per le categorie J/P/S/A.
In questo modo si avrebbero in gara tutti gli atleti interessati al conseguimento dei minimi richiesti per la partecipazione alle manifestazioni internazionali  in programma per la stagione.
E’ molto complicato spiegare tutto scritto, per questa ragione siamo a chiedere un incontro       per poter spiegare a voce tutto il pensiero elaborato nei minimi particolari.
Importante è anche investire delle risorse per il settore, ovviamente nel limite delle possibilità Federali.
In attesa di una positiva risposta , colgo l’occasione per augurare Buon 2013 a tutta l’Atletica Leggera.                                                                                                                                          
                                                                                  Pietro Pastorini                 

______________________________________________

                                                                                                                                                         

Nessun commento:

Posta un commento